All rights reserved to Nataly Oryon Music © כל הזכויות שמורות 

Nataly nata a Gerusalemme, specializzata nei vari generi musicali dei paesi del Mediterraneo, concentrandosi sulla musica popolare e classica greca, e la musica napoletana.

 

Nataly è nata con un 'sesto senso' per la musica, che lei ha sviluppato autonomamente da sola nel corso degli anni, in un modo di autodidatta - la pratica in tempo reale e la comprensione.

 

Nataly è cresciuta davanti agli occhi del pubblico, che ha guardato e seguito con curiosità dopo il suo sviluppo musicale, dalla sua giovinezza, come era considerato come una grande 'promessa', al mantenimento di quella promessa, come è cresciuta ed è diventata una artista unica. E così, la sua carriera è iniziata quando aveva solo 15, in quanto produttori di musica locale ha scoperto la sua unica voce di canto e talento musicale. Si è esibita come solista, oltre che con i ben noti gruppi vocali nazionali (come ad esempio il giovane ensemble di Ankor, ecc).

 

Lungo gli anni, Nataly ha sviluppato la sua tecnica vocale unico nel suo genere, che combina lo stile classico con canto popolare, e mette l'espressione emotiva per ogni brano singolarmente - prima di tutto.

 

Nella sua ricerca di diversi generi musicali, i tipi che hanno radici, una storia alle spalle, un vero significato per ogni parola e nota, e tesori di una storia piena di esso, Nataly ha scoperto il tesoro della musica tradizionale mondo, per lo più affascinato dal genere greco 'Rebetiko' (dal greco'  popolare'. 1880-1950).

 

Ha poi trascorso due anni a studiare la lingua, ancora una volta, da sola - insistendo sul farlo nel modo migliore possibile, imparare le sottigliezze della accento e la grande storia del dolore da cui questo grande stile di musica è cresciuta.

 

Nel 2006 Nataly ha incontrato Yoad Shoshani, musicista e chitarrista, che è ancora oggi il principale partner musicale in tutti i suoi concerti. I due si esibiscono anche come duo, nello spettacolo 'Mondo Musicale', che presentano canzoni di varie culture, generi e lingue provenienti da tutto il mondo.

 

Dopo alcuni anni di esibirsi con diversi gruppi musicali greci nelle sedi nazionali e internazionali, Nataly ha iniziato a lavorare come artista solista, Creazione della Mostra.

"100 anni di musica greca", che racconta la storia della 'evoluzione' ultimo secolo di musica greca e della cultura attraverso i temi significativi "high-light" (come compositori, cantanti e generi) che hanno reso un contributo significativo ad esso, così come la storia della comunità ebraica della Grecia. Il concerto è stato un successo fin dall'inizio e portare allo sviluppo di un altro programma - "le canzoni di Smyrni", che si concentra sulla musica greca nata a Smirne (Asia minore , Turchia), distinti per l'utilizzo di diversi strumenti musicali, come ad esempio come Oud e Kanun.

 

Questi concerti è stato anche l'inizio di una fruttuosa cooperazione tra Nataly e giornalista israeliano Yaron Enosh, che è stato partner significativo nella costruzione dei contenuti, e racconta anche le storie tra le canzoni al concerto - nella sua ben nota unica e straordinaria modo.
Nel marzo 2017, Nataly ha presentato la prima volta del suo nuovo concerto “Acropolis" al festival di arti di Gerusalemme, nell'auditorium di Beit Shmuel. Nel concerto, Nataly presenta il meglio della musica greca, così come le canzoni ebraiche che ha tradotto in greco, accompagnato da un complesso di 7 musicisti, suonato da arrangiamenti musicali originali di Nataly. nello spettacolo è stato anche un artista ospite della Grecia - cantante e bouzouki Antonis Haralampopoulos.

 

Nataly Oryon ha dimostrata di essere non solo una cantante, ma anche una creatore concerto a livello internazionale, e soprattutto - una arrangiatore musicale creativa e varia, come è successo preservare gli elementi tradizionali di ogni stile, e ma esprime nuove emozioni personali attraverso di essa, insieme ad un tocco di altre influenze musicali che lei segue.

 

In questi concerti Nataly presenta le proprie interpretazioni uniche per cantare le canzoni tradizionali di Rebetiko, oltre a suonare percussioni orientali (sājāt, Kasik, Tambourine) con i propri arrangiamenti musicali e conduzione, cantando in greco, ebraico e ladino (Sepharadico). composizioni scritte alla Rebetiko da parte dei residenti ebrei di Salonicco, all'inizio del 20° secolo.

 

In settembre 2013 Nataly è stata invitata dal famosa cantante greco Glykeria a cantare insieme sul palco del club di Zappa a Gerusalemme.

 

Dopo il grande successo dei suoi concerti, Nataly ha catturato l'attenzione dei media. E 'stata invitata a cantare e dare interviste in vari programmi radiofonici e televisivi, molti articoli sono stati scritti su di lei, e le sue registrazioni vengono riprodotti costantemente in radio nazionali (leggere, guardare e ascoltare).

 

Nel 2011, Nataly è stata esposta a un nuovo tesoro - le Canzoni Napoletane, una scoperta seguito da un altro processo di insegnamento di auto per la lingua italiana e dialetto napoletano, la pronuncia perfetta, così come l'esplorazione della storia e della cultura di Napoli e di grande collaborazioni e relazioni caldi con l'Ambasciata italiana in Israele, Dante Alighieri, l'Istituto di Cultura italiana in Israele, la famiglia del cantante Sergio Bruni, e molti artisti musicali in Italia.

 

Nataly è conosciuta per il suo lavoro in Italia; negli ultimi due anni ha stabilito un pubblico crescente, un articolo al quotidiano "IL MATTINO", nonché una riconoscenza per il suo contributo alla cultura napoletana. La sua registrazione per la canzone "Te voglio bbene assaje" è stata scelta come colonna sonora dei spot pubblicitari della società Pallini S.pa, ed è stata invitata ad esibirsi a Sorrento da Bruna Chianese, figlia di Sergio Bruni "La voce di Napoli" che è un artista amato e stimolante a Napoli, e per Nataly stessa.

Nataly ha iniziato il concerto "Da Napoli a Gerusalemme", che ha prodotto e sviluppato in collaborazione con il dipartimento delle arti e il centro musicale del comune di Gerusalemme, che il suo premier è stato presentato al Festival di arti di Gerusalemme 2014, a Gerusalemme Teatro.

Al concerto Nataly ha cantato canzoni napoletane insieme all'orchestra di Harel (circa 50 musicisti - ottoni e legni) dal arrangiamento e dalla conduzione del professor Eitan Avitzur, una band camera (8 musicisti) che suonavano i propri arrangiamenti e un cantante ospite d'Italia Nazareno Bicocchi. Lo spettacolo è stato molto successo, ed è stato venduto settimane in anticipo.

 

Nataly ha anche creato lo spettacolo "Pensieri su Napoli", variegato e unico per il suo repertorio, le sue composizioni artistiche e le presentazioni di canzoni napoletane classiche e folcloristiche nella interpretazione personale di Nataly, oltre al suo originale napoletano canzoni, che ha composto ai testi del dottor Benedetto di Bitonto.

 

Nataly ha registrato un doppio album - "Pensieri su Napoli".

I musicisti che sono stati registrati nell'album: Yoad Shoshani - Chitarra, Raziel Tzur - Mandolino, Yarden Kedar - Clarinetto, Alon Leon Hillel - Violino, Michal Drori-Katzir - Flauto, Adi Gigi / Alon Hillel - ContraBass.

 

Il repertorio di Nataly è diverso e non solo si concentra sui popolari canti napoletani, ma fa sforzo di far emergere i grandi tesori nascosti, che vanno fino al 1200 ', quando è iniziata la documentazione delle canzoni napoletane.

 

Nataly ritiene che sia il suo dovere, essere una giovane artista, di preservare la musica tradizionale, di creare una nuova musica originale e che segue bene la fede con le sue disposizioni per canzoni tradizionali e compone pezzi originali che comprendono tutte le influenze che segue.

 

Tour mondiali e Progetti aggiuntivi:

 

 "Tra Oriente e Occidente" - Marzo 2013 - Canto arabo e canzoni ebraiche con l'orchestra ebreo - arabo, con la disposizione e la conduzione del professor Taiseer Elias.

 

 Il concerto è stato eseguito a Gerard Behar teatro come parte del Festival delle Arti di Gerusalemme.

 

Sorrento, Italia 2012 - Un concerto in occasione della presentazione del libro "Mio Padre Sergio Bruni, la voce di Napoli", scritto da Bruna Chianese, di suo padre, Sergio Bruni. Con - Ezequiel Jait (arrangiamenti, chitarra), Luigi Della Notte (violino, mandolino), Alessandro pignalosa (mandolino). Il concerto ha avuto luogo presso il Chiostro di San Francesco, ha attirato un folto pubblico di residenti e turisti.

 

 "Una voce di donna" - Marzo 2012 - Cantare le canzoni di Mercedes Sosa come parte di un omaggio ai grandi famose voci femminili di tutto il mondo. 

Il concerto è stato eseguito presso il teatro Gerusalemme come parte del Festival delle Arti di Gerusalemme. 

 

2011 - un concerto in ' Safra Square', Gerusalemme con Ensemble Perach Adom ospitando musicisti greci : Sofia Papazoglou (voce), Nikos Tatasopoulos

( Bouzouki ) e Dasho Kurti (fisarmonica), e Israele Bouzouki maestro Haim Romano.

 

Grecia Tour - Ottobre-Novembre 2010 - ( con Ensemble Perach Adom ) festa 'Hellinophon', a Kozani , centri della comunità ebraica di Salonicco e Atene; 'Prigipessa' Rebetiko club di Salonicco; club 'Vinilion' ad Atene .

 

Atene, Grecia - gennaio 2008 - "taksimi" Rebetiko Club; "Klimateria" Rebetiko Club, con musicisti Rebetiko greci israeliani e locali.

 

Berlino, Germania - settembre 2007 - coraggio club di Berlino, 'Fine della Summer Fest', con Yoad Shoshani (come Unyson duetto ) canto mondiali musica canti tradizionali in ebraico, inglese, greco, arabo, spagnolo, portoghese e italiano.

 

Cipro - settembre 2006 - diversi concerti in Larnaca e Ayia Napa, con George Mavroudis - bouzouki giocatore da Nicosia.